Il Gruppo e la sua impresa

A partire dalla fondazione nel 1977, la strada percorsa da Autogrill è caratterizzata da importanti tappe di crescita e innovazione. Elevato know–how, alti standard qualitativi e differenziazione dei prodotti, sono gli elementi chiave con cui il Gruppo, ogni giorno, risponde alle molteplici necessità di chi viaggia, operando nel pieno rispetto della legalità e delle diversità culturali e territoriali in tutti i 5.300 punti vendita.

Dopo la cessione delle attività del catering a bordodegli aerei (“Flight”) perfezionata alla fine del 2010, oggi la Società ha consolidato le proprie attività nei due settori di business: la ristorazione (“Food & Beverage”, o anche “F&B”) e il retail aeroportuale (“Travel Retail & Duty–Free”, o anche “TR&DF”).

Il Food & Beverage è svolto in tutti i canali della mobilità (aerea, stradale e ferroviaria), al servizio di una clientela locale, nazionale ed internazionale. L’offerta ha generalmente una forte caratterizzazione locale in particolare nel canale autostradale. Con un diverso grado di rilevanza nei diversi Stati e canali, le unità F&B effettuano, in forma integrata o meno con l’offerta di ristorazione, anche la vendita di articoli di uso quotidiano (giornali e riviste, tabacchi, giochi) e di altri prodotti, alimentari e non, nonché il rifornimento di carburanti. Le leve operative sono affidate alle organizzazioni locali, centralizzate a livello nazionale.

Il settore Travel Retail & Duty–Free, opera esclusivamente in ambito aeroportuale e ha una clientela prevalentemente internazionale: la sua è un’offerta omogenea talora integrata da un assortimento di prodotti locali. La struttura operativa è fortemente centralizzata. Dopo aver completato l’integrazione delle attività di Alpha nelle strutture di Aldeasa e World Duty Free, il processo di integrazione delle funzioni operative chiave è continuato ed ha portato all’unificazione in un’unica unità di business, di tutta la struttura organizzativa del Travel Retail alla fine del 2010.

Autogrill è protagonista della inter–connessione di milioni di persone in movimento per tutto il pianeta: è presente in 37 stati con uno o entrambi i suoi due settori di attività, ristorazione e retail, per un totale di circa 5.300 punti vendita

Per entrambi i due settori di attività, il Gruppo ha saputo sviluppare un network internazionale, multinazionale e multisettoriale, presente all’interno di aeroporti, autostrade, stazioni ferroviarie, centri commerciali e fiere, una grande rete globale costituita attorno al concetto di business in concessione. Tramite contratti stipulati, a seguito di procedure competitive, con i proprietari o gestori di infrastrutture (autostrade, aeroporti, porti, stazioni ferroviarie, musei, centri commerciali, parchi tematici) Autogrill viene interamente incaricato di svolgere le attività di servizio alla clientela, di ristorazione e di retail. In questo contesto, diventa quindi fondamentale affrontare con successo, competizioni di livello internazionale incentrate su diverse tipologie di requisiti: elevato know–how, elevati standard di qualità dell’offerta e di rapporto qualità–prezzo, differenziazione locale dell’assortimento per venire incontro alle diverse esigenze del pubblico. In particolare, i parametri di valutazione dell’offerta variano in relazione ai canali di business, alla tipologia dell’offerta e al Paese di riferimento i cui principali criteri di selezione prendono in esame:

  • la qualità e la sostenibilità economico–finanziaria del progetto commerciale;
  • il portafoglio brand;
  • il design o il layout dei locali;
  • il know–how e il track–record dell’operatore;
  • gli impegni finanziari assunti in termini di investimenti e canoni.

Anche se molto competitiva, la concessione presenta un 5,7miliardi di euro  vantaggio importante per il concessionario rispetto ad altre tipologie contrattuali perché consente di pianificare le attività in un orizzonte temporale di medio–lungo periodo.
Infatti la durata del contratto è normalmente commisurata al livello di investimenti richiesto al concessionario e varia in base alla tipologia dell’offerta. In genere, le attività di ristorazione richiedono i maggiori investimenti tanto che le concessioni autostradali hanno una durata media generalmente compresa tra i 10 e i 25 anni, con picchi di oltre 30, mentre le attività di retail concentrate negli aeroporti sono di durata inferiore, mediamente di 5–10 anni.

IL GRUPPO E LA SUA IMPRESA