Planet: Come sarà il mondo fra cent’anni?

Anche se l’impegno per l’ambiente presenta dei costi e delle difficoltà continue, non ci si può sottrarre. Farlo comporterebbe dei rischi comunque enormemente più grandi che riguardano il futuro di tutti

Il valore dei risultatiLa questione ambientale è diventata la sfida globale che nei prossimi anni coinvolgerà tutta la popolazione mondiale senza distinzione di sorta. L’impegno per la salvaguardia dell’ambiente rappresenta un percorso complesso che riguarda diversi aspetti: dai cambiamenti climatici, all’approvvigionamento energetico, allo smaltimento dei rifiuti. Un tema che coinvolge le persone, le organizzazioni e le istituzioni di tutto il mondo. Inoltre, negli ultimi anni è diventato sempre più chiaro che per portare avanti questa sfida non sono sufficienti convenzioni o accordi definiti a livello internazionale. Quello che può fare la differenza è il contributo che ogni persona può dare, modificando semplici gesti quotidiani senza pregiudicare la qualità della sua vita e di quella dei suoi figli ma, anzi, garantendo loro un futuro.

Planet

L’impegno ambientale presenta dei costi alti e delle difficolta continue. Ma non intraprendere questa strada comporta dei rischi che, anche in proporzione ai pesanti sforzi iniziali, risultano comunque enormemente più grandi. Per questo motivo, il Gruppo Autogrill pur non essendo un’azienda con un forte impatto ambientale, sente sua la responsabilità nel ridurre i consumi di energia, acqua e materie prime a favore di energie pulite e rinnovabili, di materiali riciclati e con un minore impatto sull’ambiente.

AREA DI SOSTENIBILITÀ – PLANET
AREA DI SOSTENIBILITÀ – PLANET

Da questa convinzione deriva la scelta di impegnarsi sempre più con un approccio chiaramente orientato alla sostenibilità, alla tutela e alla salvaguardia dell’ambiente con cui andare a definire le strategie per la riduzione degli impatti ambientali, investire nella ricerca e nello sviluppo di soluzioni che valorizzino la qualità dell’ambiente e promuovano progetti innovativi in grado di coinvolgere i diversi stakeholder.

È uno sforzo importante per il Gruppo Autogrill che si traduce in azioni concrete: dal progettare e rinnovare il layout dei punti vendita nel rispetto dei principi di eco–compatibilità al migliorare l’impatto della logistica necessaria al rifornimento dell’offerta commerciale del Gruppo. L’impegno per l’ambiente significa anche puntare sul miglioramento dei processi e sulla continua ricerca di nuove tecnologie impiantistiche che prevedono il minore ricorso a fonti energetiche tradizionali a favore di fonti rinnovabili, quali la geotermia e il fotovoltaico.

Ma la scelta della tutela ambientale significa anche salvaguardare la storia dell’habitat che ospita le location dove il Gruppo opera, come il Magazzino di World Duty–Free (UK) localizzato in una zona storica dove è stata siglata la Magna Carta nel 1215 a pochi metri dal Tamigi, oppure l’area di servizio di Casilina Est, lungo la tratta Roma–Napoli dell’autostrada A1 (Italia), dove è stata portata alla luce una necropoli con importanti reperti, tra i quali un rarissimo letto funerario dell’età ellenistica, valorizzata tramite un allestimento museale, un giardino pensile e una serie di pareti vetrate che permettono a chi si trova all’interno del locale di avere una panoramica sul sito archeologico.

La parola sostenibilità diventa sinonimo di rigenerazione ed equilibrio e rappresenta l’impegno che il Gruppo Autogrill sta dimostrando nel costruire l’“ambiente” interno ed esterno al punto vendita sapendo rispondere a bisogni di sicurezza, confortevolezza, relax, accoglienza. Uno sforzo che ha meritato il marchio DfA–Start dato, per il punto vendita ecosostenibile realizzato a Mensa di Ravenna (Italia), assegnato dall’associazione no profit Design for All alle aziende che realizzano progetti focalizzati sull’accessibilità per tutti e con attenzione alla sostenibilità.

I NUOVI CONTRATTI

Nel 2010 Autogrill ha ottenuto il rinnovo e nuove aggiudicazioni di contratti rilevanti sia per dimensione che per importanza strategica.

In particolare, nel settore Food & Beverage il Gruppo ha:
• ampliato la propria presenza sul canale autostradale in Italia grazie all’accordo firmato con Esso Italiana che prevede la gestione, da parte del Gruppo Autogrill, di circa 80 stazioni di servizio;
• rafforzato la propria presenza in Nord America, sia nel canale autostradale, con il rinnovo per 50 anni della concessione su due importanti autostrade canadesi, che nel canale aeroportuale con l’aggiudicazione di nuove concessioni negli aeroporti di San Antonio, San Francisco, Sacramento e Miami e il rinnovo delle concessioni negli aeroporti di Anchorage e Toronto;
• consolidato la propria presenza nel canale aeroportuale in Svizzera mediante il rinnovo della concessione dell’aeroporto di Zurigo fino al 2018.

Nel settore Travel Retail & Duty–Free ha:
• siglato l’estensione fino al 2012 della concessione negli aeroporti della Penisola Iberica (ad eccezione di Madrid, il cui contratto non era in scadenza);
• rafforzato la propria presenza nel Regno Unito, mediante l’estensione al 2021 delle concessioni negli aeroporti Birmingham e Manchester